News

Invia un commento o segnalazione per questa pagina.
Cerca nel sito
 
Cartoline
Gratis
Eventi
Notizie    RSS
Comuni
Parchi
Musei - Mostre
Link
Foto Viso
Nuove Foto
Fotografie
Guestbook
Rifugi
Geologia
Salva schermo
Ricettario    RSS
Giochi
Home page
Login


 
 & pagina web pubblicata il: 13/03/2006 nella categoria: Notizie da: InGranda

 
1 euro per l’ambiente – edizione 2006

    Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro, il Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale di Chiusa Pesio ed il Comune di Mondovì – Assessorato Istruzione Cultura e Cinecultura s.c.r.l. di Mondovì organizzano dal 20 al 25 marzo 2006 presso il “Cin

 
Il Parco Naturale Alta Valle Pesio e Tanaro, il Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale di Chiusa Pesio ed il Comune di Mondovì – Assessorato Istruzione Cultura e Cinecultura s.c.r.l. di Mondovì organizzano dal 20 al 25 marzo 2006 presso il “Cinema Teatro Baretti” di Mondovì la consueta manifestazione “1 euro per l’ambiente” dedicata all’educazione ambientale e rivolta alle Scuole Materne, Elementari, Medie e Superiori della città e a tutti i cittadini.
Quest’anno la manifestazione sarà articolata in spettacolo teatrale per le scuole materne ed elementari, proiezione film per elementari e medie, proiezione film, presentazione libro e  dibattito con regista ed autore per le scuole superiori (mattina) e per il pubblico (sera).
Il costo pro capite è stato contenuto simbolicamente in 1 Euro, per agevolare al massimo  l’adesione a questa qualificata e qualificante iniziativa da parte del maggior numero possibile di partecipanti: L’incasso sosterrà altre iniziative di educazione ambientale concordate con le scuole di Mondovì.
 
Programma per le scuole “1 euro per l’ambiente – edizione 2006”
Scuole Materne ed Elementari
Spettacolo teatrale dal titolo “Lattinopoli” realizzato dall’Associazione Culturale Astrolabio di Mondovì che verrà proposto nei giorni 20 e 25 marzo 2006 presso il Teatro Baretti indicativamente con il seguente orario:
Lunedì 20 marzo 2006
9,00 – 9,50 Primo spettacolo
10,30 – 11,20 Secondo spettacolo
14,15 – 15,15 Terzo Spettacolo
Sabato 25 marzo 2006
9,00 – 9,50 Primo spettacolo
10,30 – 11,20 Secondo spettacolo
Scuole Superiori
Viaggio tra i margari: proiezione del film di Sandro Gastinelli “Marghè Marghìer” e presentazione del libro “Le mucche non mangiano cemento” di Luca Mercalli e Chiara Sasso.
Dibattito con il regista Sandro Gastinelli e l’autore Luca Mercalli.
Martedì 21 marzo 2006
9,00 – 12,00 Proiezione e dibattito con Sandro Gastinelli e Luca Mercalli. 
Scuole Medie
Proiezioni di film su tematiche ambientali.
Mercoledì 22 marzo 2006
Proiezione del film di animazione GAYA (2004, 97 min.)
8,30 Primo spettacolo
10,30 Secondo spettacolo
Giovedì 23 marzo 2006
Proiezione di film del regista Sandro Gastinelli
Venerdì 24 marzo 2006
Proiezione del film Una grande fortuna (2002, 60 min.)
8,30 Primo spettacolo
10,30 Secondo spettacolo
(Questo film verrà proiettato solo se si otterrà il permesso dalla casa di distribuzione. In caso di parere negativo verrà riproposto il film dei giorni precedenti)
Per tutti
Viaggio tra i margari: proiezione del film di Sandro Gastinelli “Marghè Marghìer” e presentazione del libro “Le mucche non mangiano cemento” di Luca Mercalli e Chiara Sasso.
Dibattito con il regista Sandro Gastinelli e l’autore Luca Mercalli.
Martedì 21 marzo 2006
20,30 Proiezione e dibattito con Sandro Gastinelli e Luca Mercalli.
Il costo pro capite è di 1 euro.
Per tutti gli spettacoli rivolti alle scuole è ancora possibile prenotarsi (salvo esaurimento posti) fino al 16 marzo esclusivamente nei giorni di lunedì, mercoledì e giovedì telefonando al n. 0171/734021 dalle 9,00 alle 12,00
 
Viaggio tra i margari
Il 21 marzo il Teatro Baretti ospiterà due personaggi diventati ormai molto celebri alle cronache televisive: Sandro Gastinelli e Luca Mercalli. Il primo proietterà il suo film più recente “Marghè Marghìer” ed il secondo presenterà il libro “Le mucche non mangiano cemento” scritto con l’autrice Chiara Sasso. Ricordiamo che la pellicola del bovesano Sandro Gastinelli è stata proiettata a fine gennaio a Palazzo Marino presso la Camera dei Deputati a Roma ad oltre 1500 persone tra deputati, senatori, rappresentanti istituzionali di vari ambiti, oltre che operatori del cinema e della televisione e promossa durante la trasmissione Unomattina con Luca Giurato. Si contano numerosi riconoscimenti ricevuti a livello internazionale in occasione di vari Filmfestival (Lessinia, Trento, Valsusa, Cervinia, Autrans …): altri suoi film, come “A l’Avirun ed l’Aibu”, ”Piròt, en Fièt d’en Bot”,”Marlevar”,”Pastres de Sambucanos”,”Mari Monti e... Gettoni d’Oro” e “Parla de Kié” già proiettati a Mondovì nelle precedenti edizioni della nostra rassegna “1 euro per l’ambiente” e particolarmente graditi ad un pubblico molto eterogeneo. Ricordiamo inoltre il suo recente lavoro dal titolo "Immagini di pietra - stone images", realizzato appositamente dal regista per la cerimonia di inaugurazione dei Campionati Mondiali di Scialpinismo 2006 che si sono svolti sulle montagne della valle Po e della valle Maudagna fino al 4 marzo. Il regista in questo periodo è impegnato al montaggio di un suo nuovo film che le vicende della pluriclasse di Sancto Lucio de Coumboscuro (Cn) in un periodo di tempo che va dai primi anni ’50 fino ai giorni nostri. Il film “Marghè Marghìer”, è il più approfondito lavoro di documentazione filmata sui margari che sia mai stato realizzato in Piemonte. Oltre tre anni di riprese, interviste e ricostruzioni storiche, tra montagna e pianura, alla scoperta di un mondo che esiste da sempre e, con grande fatica resiste  ancora oggi, seppure ridimensionato, ma tutt’altro che estinto, offre spunti di riflessione che vanno ben al di là degli aspetti professionali del lavoro in sé, opponendo al frastuono della società tecnologizzata e globalizzata l’immutabile e silenzioso rapporto ecocompatibile tra uomo e ambiente. E proprio in quest’ottica si è pensato di coinvolgere un comunicatore come Luca Mercalli che recentemente ha descritto il mondo dell’alpeggio con l’autrice Chiara Sasso in un libro dal titolo provocatorio “LE MUCCHE NON MANGIANO CEMENTO”. Il mondo degli alpeggi è oggi uno strano connubio tra i ritmi lenti ed essenziali di un tempo remoto, dai tratti quasi medievali, e le pressioni della tecnologia e dell’economia moderne, prive di limiti apparenti. Entrambe queste culture hanno qualcosa da imparare l’una dall’altra, ma il messaggio di fondo che ci giunge dai pascoli d’alta quota è il rispetto dei limiti imposti dall’ambiente. La crescita infinita dei consumi, è un mito pericoloso, non consentito dalle leggi della termodinamica. Questo libro è diviso in due parti: nella prima Chiara Sasso fa parlare i margari della Valle di Susa, facendoci assaporare la vita vissuta nei prati e nelle malghe d’estate e nelle cascine di pianura in inverno proprio come Gastinelli ha fatto per il suo film. Nella seconda parte del libro, Luca Mercalli ci mostra l’avanzamento del cemento sul territorio piemontese, in particolare in Valle di Susa dove le infrastrutture negli ultimi decenni hanno caratterizzato negativamente il territorio. La Pianura Padana ricca di suoli fertili e idonei al pascolo dei bovini rischia di essere ridotta ad una squallida periferia milanese dove incombono enormi strutture come multisale e centri commerciali troppo spesso sovradimensionati alle necessità della popolazione. L’autore ha raccolto inoltre autorevoli interventi di Beppe Corti (Università Politecnica delle Marche), Ermanno Zanini (Università di Torino), Giovanni Badino (Università di Torino e La Venta), Claudio Cancelli (Politecnico di Torino), Remo Castagneri (ASL 5 Torino), Mario Cavargna (Pro Natura Torino), Franco Del Moro (Ellin Selae, Murazzano), Carlo Gottero (Coldiretti Torino) e fotografie di Luca Giunti (Parco Orsiera-Rocciavrè). Infine fornisce una ricca bibliografia che può essere estremamente utile a chi vuole saperne di più su questo argomento spesso trascurato dai mezzi di comunicazione di massa. Gli organizzatori della rassegna “1 euro per l’ambiente” ritengono che questa iniziativa possa valorizzare la vita ed il lavoro dei margari con la consapevolezza di occuparsi di un mestiere sconosciuto alla maggioranza e responsabilizzare ciascuno di noi sul fatto che il Pianeta Terra dispone di risorse finite e lo sfruttamento porta inevitabilmente al loro esaurimento.
Erika Chiecchio e Katia Musso

LATTINOPOLI CON L’ASTROLABIO 

Nell’ambito dell’iniziativa “Un euro per l’ambiente” promossa dal Comune di Mondovì (Assessorato Istruzione-Cultura-Sport) in collaborazione con il Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale di Chiusa Pesio, l’Ente di Gestione Parchi e Riserve Naturali Cuneesi e Cinecultura s.c.r.l., l’ASTROLABIO, Associazione di cultura teatrale, ritorna sulla scena con uno spettacolo del tutto inedito, sul tema della riscoperta della natura, creato per i bambini ma adatto a tutte le età.
Nato da un’idea originale di Maurizio Pregliasco, autore dei brani musicali nonchè interprete   assieme agli attori Stefano Bagnasco, Francesca Beccaria e Sara Dho, “LATTINOPOLI” (così si intitola lo spettacolo) rappresenta un’occasione di rinascita per l’Associazione teatrale sopravvissuta ad un momento difficile a causa delle dimissioni del presidente e regista Pier Giovanni Magliano (Play) e della maggior parte dei soci che fondarono l’Astrolabio nel 1992.
Alimentato dall’entusiasmo e dalle energie del nuovo gruppo composto di “vecchi” e “nuovi” soci, l’Astrolabio è finalmente pronto a voltare pagina, mostrando al pubblico il suo nuovo volto proprio grazie a “Lattinopoli” che debutterà Lunedì 20 (tre spettacoli) e Sabato 25 (due spettacoli) Marzo presso la sala Baretti di Mondovì
Lo spettacolo potrà essere riproposto in altre occasioni a tutto il pubblico che gradirà riscoprire le qualità di questa Associazione fermamente convinta nelle varie possibilità di sperimentazione offerte dall’arte teatrale.
A tale proposito, l’Astrolabio ringrazia calorosamente tutti coloro che in questi ultimi mesi hanno creduto nel progetto di rilancio ed hanno fornito il loro prezioso aiuto per la realizzazione dei vari aspetti che si celano dietro la performace: in particolare il Maestro Roberto Beccaria, Maria Teresa Milano, Valentina Vercelli per gli arrangiamenti musicali, Franco Allodi per la registrazione, Gianluca Bagnasco per  la collaborazione tecnica e grafica, Mario Rossetti per i preziosi consigli e la realizzazione del video, Erika e Katia del Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale di Chiusa Pesio che hanno fornito all’Associazione l’occasione di rimettersi in gioco.
E di gioco appunto è ricco lo spettacolo, nel quale una curiosa famiglia di un lontano futuro, dominato dalla grigia meccanizzazione e dal “nulla-lasciato-al-caso”, si avventura, tra latte e lattine, ferraglia e bulloni, lungo una quotidianità da cui riemerge un’idilliaca natura, ormai vecchio e confuso retaggio del passato, costellato di animali stravaganti ed improbabili elementi.
Ma non è tutta latta quella che luccica! Un misterioso forestiero irromperà all’improvviso con i suoi esilaranti racconti, generando scompiglio e dimostrando che qualcosa dal passato si è salvato: c’è un mondo là fuori da scoprire…
Francesca Beccaria
 

locandinalattinopoli.jpg(19,8 Kb)

Questa pagina è stata visitata: 1750 volte.

 NOTIZIE

Home
Categorie
Ultime
Editori


Formato stampa
Invia per posta


Ricerca